a vino e musica spettacolo vino e blind tasting

A Vino è Musica spettacolo, vino e blind tasting

Assaporare il vino pugliese autoctono in modi diversi, divertendosi con la buona musica, in compagnia, guidati da esperti o direttamente con il produttore. Questa edizione spumeggiante di Vino è Musica, la rassegna estiva di Grottaglie (TA), ha in serbo tante novità per l’eno-appassionato.

I PERCORSI DEL GUSTO

Dal 31 luglio al 1 agosto, nel quartiere delle Ceramiche, per due giorni il visitatore potrà degustare l’eccellenza vitivinicola pugliese scegliendo tra quattro percorsi che si annunciano tutti entusiasmanti.

Il primo riguarda i percorsi di degustazione itineranti lungo il Quartiere tra i vicoli, le ‘nchiosce (viuzze tipiche del territorio) e le botteghe storiche di ceramica. Venti le cantine coinvolte in questo percorso e al visitatore non resta che munirsi di sacca, calice e mappa e seguire un itinerario che lo porta alla scoperta delle aziende del territorio. Ad accoglierli il produttore, che per l’occasione scenderà in campo a dare un volto ai suoi vini. Il visitatore, infatti, avrà  la possibilità di essere accolto direttamente da lui e conoscere gli aneddoti, le qualità organolettiche dei suoi prodotti ed essere così, guidato nel suo percorso di degustazione.  I ticket sono articolati in modo che il visitatore possa conoscere sia la grande che la piccola azienda e inoltre la degustazione potrà essere abbinata allo “street food made in Puglia”, creato ad arte dai migliori chef pugliesi.

Il secondo  percorso dal titolo Vino è Slowine è un viaggio nella produzione enologica pugliese attraverso cinque vini che raccontano il territorio e le tradizioni di una terra da sempre vocata alla viticoltura, e che attraverso gli uomini ha saputo affermarsi come regione capace di regalare grandi vini. Guidati da Francesco Muci, coordinatore Slow Wine Puglia la degustazione riguarda i vini della guida slow wine abbinati ai prodotti slow food (capocollo di Martina Franca, Caciocavallo podolico, biscotto cegliese, etc.).  Il laboratorio si terrà sulla panoramica terrazza di Casa Vestita (Via Crispi, 63/A) il 31 luglio e il primo agosto alle 21 accompagnata da una visita guidata: al suo interno una chiesa rupestre medievale recentemente rinvenuta, eccezionale testimonianza artistica risalente al XIII secolo.

La terza opportunità per assaporare il meglio dell’eccellenza pugliese è la degustazione a cura di AIS (Associazione Italiana Sommelier) – Taranto. Un’esperienza unica per chi vuole approfondire le proprie conoscenze e abilità nella tecnica della degustazione del vino. Un’occasione unica per conoscere il “nettare di bacco” sotto ogni suo aspetto culturale ed enologico. La serata è dedicata all’approfondimento della degustazione del vino e di tutto ciò che, dalla vigna alla cantina, può influenzarne colori, profumi, sensazioni gusto-olfattive, potenzialità nei confronti dell’evoluzione e qualità.  La degustazione dei vini sarà accompagnata da prodotti tipici (formaggio, capocollo, friselline, olio extra vergine d’oliva). I laboratori, 2 per ogni serata, si terranno il 31 luglio e il  primo agosto, alle 21.00 presso la Terrazza Nardina della bottega Ceramiche Keramos e il cortile della bottega Ceramiche Pinca.

L’ultimo percorso ma non meno appassionate è il Wine Sound System: i cinque sensi saranno, esaltati dalla particolare e suggestiva degustazione proposta da Daniele De Michele, in arte Donpasta, dj, economista, appassionato di gastronomia. Nel suo stile unico e innovativo, il “gastrofilosofo militante” offrirà ai turisti e non Wine Sound System, una degustazione originale fatta di vino e musica che permetterà ai partecipanti di trovare l’accoppiamento perfetto tra i due. Don Pasta racconterà i vini, chi li produce, le storie da immaginare. Assieme al pubblico si troverà la canzone che si abbinerà perfettamente a quel vino e ne verrà fuori un’esperienza multisensoriale. Per sentire il suono della vigna, la melodia del bicchiere versato, il respirare del contadino che raccoglie, del percuotere nel pigiare. Parole che raccontano un piccolo viaggio nel Mediterraneo, tra esodi e addii, tra cucine disordinate e profumate, tra gli sguardi che attraversano i finestrini di un treno in partenza. Per raccontarlo Don Pasta si affida alla musica e alla sua poesia. Le degustazioni si terranno il 31 Luglio, il primo gruppo alle ore 21, il secondo alle ore 22.30 nel piazzale antistante la bottega Ceramiche Enza Fasano.

IL BLIND TASTING

Grande attesa per il secondo blind tasting di Vino è Musica. La rassegna enogastronomica di Grottaglie (Ta), in programma il 31 luglio e il 1 agosto, offre per questa sua V edizione numerose novità tra le quali una giuria popolare d’eccezione come protagonista del secondo premio enologico Vino è Musica, che affiancherà una giuria tecnica di esperti.
Le due giurie riconosceranno un premio alle etichette pugliesi che meglio incarnano le tipicità del vitigno di appartenenza: primitivo, rosati da vitigno autoctono (Primitivo, Negroamaro, Montepulciano, Malvasia, Nero di Troia, Bombino, Susumaniello) e bianco (Fiano, Minutolo).

Mercoledì 30 luglio la giuria popolare sarà impegnata presso il Relais La Fontanina di Ceglie Messapica per testare, in abbinamento a una serie di piatti, preparati per l’occasione dallo chef Francesco Nacci, i vini proposti al blind tasting dai vari produttori che saranno presenti alla cena assieme agli organizzatori.
La giuria popolare, composta da volti noti dello spettacolo e gente appassionata di vino, sarà presieduta da degustatori tecnici capaci di coordinare le attività di degustazione: Paolo Bargelloni (wine blogger, Istintoprimitivo),Giuseppe Barretta (Giornalista free lance, Gnammm, Salsamentarius), Gianni Marsella (Ristoratore, Ristorante Enoteca La Cuccagna Giro di Vite di Crispiano (TA). Si cimenteranno nella degustazione: Paolo Sassanelli (Attore di Cinema e televisione), Marit Nissen (Attrice di Cinema e televisione), Giuseppe Marco Albano (Scrittore, sceneggiatore e regista), Ciro De Angelis (Avvocato civilista), Mimmo Antonazzo (Dipendente Pubblico), Annalisa Alemanno (Associazione di volontariato), Giuseppe Terminiello (Ingegnere), Paola Basta (Imprenditrice), Simona Giacobbi (Giornalista). In questa occasione saranno decretati i vincitori della sezione “Vino a cena”. Alla cena parteciperanno tutti i produttori.

Il giorno 31 Luglio sempre al Relais la Fontanina, le 28 aziende pugliesi parteciperanno alla seconda degustazione alla cieca, questa volta da parte di una commissione d’assaggio di alto profilo chiamata ad  esprimere il proprio verdetto per la sezione “Banco tecnico”. Il presidente Luciano Pignataro (Il Mattino, LucianoPignatarowineblog), Lino Carparelli (Enologo), Andrea Terraneo (Presidente di Vinarius, Associazione delle enoteche italiane), Michele Peragine (Giornalista Rai3), Antonio Muci (Giornalista de Il Quotidiano) testeranno i campioni delle cantine partecipanti a Vino è Musica per selezionare i vini delle etichette che meglio corrispondono nelle loro caratteristiche organolettiche ai tratti identitari del vitigno di origine e che meglio riescono ad interpretarli.

La premiazione, infine, avverrà giovedì 31 luglio, con inizio dalle ore 18, presso  il Castello Episcopio di Grottaglie, durante il convegno di chiusura lavori del blind-tasting e l’inaugurazione della manifestazione al pubblico Vino è Musica.

“Negli ultimi 50 anni c’è stata una vera e propria rivoluzione nel mondo del vino. Sempre più persone si sono scoperti appassionati ed esperti di vino. Così, da semplice bevanda, il vino è diventato sempre più importante e di moda: se ne beve molto meno di un tempo, ma se ne parla molto di più. Per un prodotto come il vino pugliese che negli ultimi anni sta ricevendo riconoscimenti nazionali ed internazionali, è importante la valutazione da parte di una giuria di tecnici ma, riteniamo che sia altresì importante il parere del consumatore “finale”. – afferma Ida De Carolis, presidente dell’associazione Intersezioni – Ed è per questo che quest’anno per la seconda edizione del Blind Tasting abbiamo voluto coinvolgere due giurie, tecnici e consumatori “d’eccezione” (volti noti dello spettacolo, assaggiatori, enoappasionati). Un esperimento, un gioco, ma fatto seguendo tutte le regole di una degustazione alla cieca”.

Anche quest’anno, partner d’eccezione del blind tasting sarà l’Associazione Propapilla, per dare lustro alle eccellenze vitinicole autoctone del sud. Un sodalizio tra l’Associazione Intersezioni e Propapilla per favorire la conoscenza e la diffusione del made in Puglia, ma anche e soprattutto, premiare l’impegno e la passione delle nostre aziende vitivinicole”

Musica, arte, enogastronomia, cultura, tradizione, paesaggio e innovazione: attorno a Vino è Musica c’è davvero di tutto.

L’evento è promosso dall’Associazione Intersezioni, organizzato da Qiblì e  finanziato dall’assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, con il sostegno del Gal Colline Joniche e Camera di Commercio di Taranto.

LE CANTINE PARTECIPANTI

  1. A. TIBERIO
  2. A.A. FABIANA
  3. APOLLONIO
  4. ATTANASIO
  5. AZIENDA VINICOLA RIVERA
  6. CANDIDO
  7. CANTINE S. MARZANO
  8. CANTINE TRE PINI
  9. CARDONE VINI
  10. COLLI DELLA MURGIA
  11. CP VINI
  12. DON CAMILLO
  13. ERMINIO CAMPA
  14. I PASTINI
  15. LAMA DI ROSE
  16. MANDURINO
  17. MICHELE CALO’ & FIGLI
  18. PODERI ANGELINI
  19. POLVANERA
  20. PRUVAS
  21. SCHOLA SARMENTI
  22. TENUTE CHIAROMONTE
  23. TENUTE RUBINO
  24. TENITE ZICARI
  25. VIGNA FLORA
  26. VIGNE MONACHE
  27. VINI MARINELLI
  28. VINICOLA SAVESE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *